Crea sito

Andare in vacanza con pochi soldi: volendo si può!

vacanze low cost Risparmiare viaggiando è possibile, lo spiega Adoc: “Dal couponing al camper, dallo scambio case al campeggio e agriturismo, dichiara Lamberto Santini, Presidente dell’Adoc – d’altronde la crisi sta continuando a mettere in ginocchio il settore turistico. Per questo il ricorso a soluzioni più economiche, flessibili e online sembra inevitabile”. Adoc ha stilato un elenco delle principali soluzioni alternative e un rapido vademecum di consigli per risparmiare sulle vacanze. ALTERNATIVE DI VIAGGIO LOW COST Couch surfing: programma che permette di mettere in contatto persone di ogni parte del mondo, c’è chi mette a disposizione una stanza o il divano di casa. In Italia ci sono oltre 30mila praticanti, con una crescita media del 2% annuo. Scambio case: mettere a disposizione la propria casa e in cambio si trascorrono le vacanze presso l’abitazione di un altro scambista. Un fenomeno in crescita anche in Italia, visto che si può risparmiare anche il 50% rispetto ad una vacanza tradizionale. Camper: permette di risparmiare notevolmente, in media del 20% con punte del 50%, sulle spese di pernotto e alimentari, consigliato soprattutto all’estero (Centro e Nord Europa), dove ci sono molte più zone attrezzate. Campeggio & Agriturismo: una tenda in spalle e il cielo come tetto. Torna in voga la vacanza all’aria aperta, grazie ai costi sensibilmente ridotti rispetto alle strutture turistiche tradizionali. In crescita anche i pernotti in agriturismo, soluzione più economica rispetto all’albergo tradizionale e sempre orientata alla natura e al benessere. Couponing: risparmiare fino al 70% per una vacanza è possibile con un coupon acquistato sui siti dei gruppi d’acquisto online. Scelta che però presenta anche dei rischi e rischia di trasformarsi in un “incubo”, dato che circa il 30% degli acquirenti dei pacchetti di viaggio lamenta delle difficoltà, legate all’impossibilità di prenotare il volo e/o il soggiorno nel periodo desiderato (nel 55% dei casi), al diverso trattamento ricevuto rispetto ai “non-couponisti” (nel 30% dei casi) o alla difficoltà nell’ottenere il rimborso di quanto speso. VADEMECUM RISPARMIO VACANZE BUDGET: opportuno fissare un tetto di spesa per la vacanza, in modo da valutare attentamente i costi di ogni singola voce, senza inutili sprechi di denaro. LAST MINUTE: ricorrere ad offerte dell’ultimo minuto, sia per voli e alberghi, può portare a risparmi nell’ordine del 30% in meno rispetto al prezzo medio praticato. Si consiglia di visionare i siti (o app per smartphone) comparatori di voli e strutture ricettive per valutare la migliore offerta, ricordando che pernotti e voli durante la settimana costano di meno rispetto al weekend. VACANZA “FAI DA TE”: Oggi è possibile organizzarsi l’intero viaggio da soli utilizzando siti e app dedicati. Diventare il tour operator di sé stessi permette di risparmiare fino al 20%. LOW COST: per le tratte più battute si può usufruire dei voli low cost, ormai le offerte sono numerose e vantaggiose rispetto ai voli di linea, ma attenti alle tariffe, spesso nascondono pagamenti extra non voluti. BENZINA: se si decide viaggiare con la propria macchina si consiglia di fare il pieno di benzina presso le cosiddette “Pompe Bianche”, distributori indipendenti, dove si può risparmiare in media 5/7 centesimi di euro al litro. Ci sono inoltre servizi di condivisione dell’auto con cui è possibile abbattere ulteriormente i costi, dividendo la spesa per il carburante. SPESA ALIMENTARE: meglio effettuarla prima di partire presso i supermercati della propria residenza si può risparmiare addirittura il 40% in meno rispetto ai luoghi turistici. LISTA: spesso ci si dimentica di mettere in valigia prodotti indispensabili, la cui assenza ci costringerà a ricomprarli nella località turistica, con un aggravio di spesa. PERIODO: andare in vacanza “fuori stagione”, da settembre in poi, permette un risparmio fino al 50-60% rispetto ad una vacanza in piena estate. SICUREZZA DEL PROPRIO APPARTAMENTO: controllare sempre il livello di sicurezza della casa lasciata ma soprattutto, non lasciate gli apparecchi elettrici accesi in “stand- by”. Ufficio Stampa Help Consumatori Sei il Visitatore N. contatori  
Be Sociable, Share!

Tags: , ,