Crea sito

Carte di credito: presto anche emesse dalla telefonia mobile

Cambia tutto o quasi nel mondo delle carte di credito e dei bonifici e per una volta ad usufruire dei cambiamenti possono essere i consumatori.Ma vediamo di che si tratta facendo apposito riferimento al Decreto 11/2010 a seguito della Direttiva Europea sui servizi di pagamento. Carte di credito: furto o smarrimento A differenza di un tempo, se durante l’invio della carta questa dovesse smarrirsi, analogo discorso riguarda il PIN, i rischi annessi sono a carico dell’Istituto Emittente. Così come viene fissato in 150 euro la responsabilità massima per il titolare nel caso di furto o smarrimento della carta o, ancora, utilizzo fraudolento della carta stessa. Obbligazioni future da parte delle banche: data valuta e disponibilità dei bonifici Le nuove disposizioni decorrono dal primo gennaio 2012 e prevedranno che, qualora venga disposto un bonifico questo venga accreditato sul conto del beneficiario entro la prima giornata lavorativa successiva a quella in cui la banca dell’ordinante riceve l’ordine ed i soldi saranno disponibili al beneficiario entro un giorno dal bonifico. Il beneficiario del bonifico avrà diritto ad ottenere sia la data della valuta e della disponibilità pari all’importo beneficiato al momento dell’accredito sul suo conto corrente. In arrivo gli Istituti di Pagamento Saranno queste nuove figure economiche iscritte in apposito albo presso la Banca d’Italia che vanno ad aggiungersi alle attuali banche e Società Finanziarie. Una figura di queste potrebbe bene essere rappresentata da una Società di Telefonia mobile, oppure, una grande catena di distribuzione a loro volta autorizzata ad emettere carte di credito. contatore
counter Giuliano Marchese
Be Sociable, Share!

Tags: ,