Crea sito

Archive for the ‘Politica economica’ Category

Crisi economica: altro che finita, non basterà un decennio!

mercoledì, luglio 22nd, 2015

Crisi-economica

C’è chi predica, promette e non mantiene e soprattutto rassicura coloro che ancora riescono a star dietro alle sue bugie. Questo qualcuno è il premier Renzi e tutto il suo Governo di non eletti, le promesse sono tante ed è fastidioso pure elencarle, ma una in particolare che più che una promessa è una rassicurazione fa acqua da tutte le parti ed è quella che pontificando sostiene che la crisi sia finita e piano, piano stiamo riemergendo, ma la verità è ben altra e molto diversa, a sostenerlo è Confesercenti.

(altro…)

Grecia: quello che ci nascondono sul vero motivo del default

giovedì, luglio 2nd, 2015

merkel_tsipras

La Grecia è in default, siamo tutti col fiato sospeso per capire l’esito del referendum che si terrà fra qualche giorno ed intanto l’Europa ha bloccato le trattative. Quello della Grecia è un capitolo spinoso che fa smuovere persino Barack Obama, angosciato per le sorti del povero popolo ellenico. E questa è la prima corbelleria, al Presidente americano non frega niente del pensionato greco, se si scomoda è per la paura che la Grecia una volta fuori dall’UE possa essere punto di interesse commerciale della Russia e della Cina e che migrando altrove possa risolvere molto meglio che con l’Euro i propri problemi magari non attuando più una politica tutta lacrima e sangue e poi chissà che qualche altra Nazione europea non imiti la Grecia e rompa il sodalizio con l’Europa, creando un pericoloso precedente. Ma sulla Grecia c’è dell’altro e questo altro fa veramente schifo!

(altro…)

Sembra un mutuo, ma non lo è…

sabato, novembre 16th, 2013

neonato

 

170 mila euro: non è il costo di un mutuo, ma la spesa che serve per crescere un figlio da zero a 18 anni, secondo uno studio di Federconsumatori. Il sorriso d’un figlio ripaga di tutti i sacrifici del mondo e ben lo sanno le mamme multitasking che corrono dal lavoro alla casa e dalla casa all’asilo dei pargoli. Ma avere un figlio rappresenta anche un impegno economico importante. Tanto ingente che, per Federconsumatori, da zero a 18 anni può richiedere una spesa che varia da 113 mila euro fino a oltre 270 mila euro. Che cresce molto di più dell’inflazione, anche in periodo di crisi economica. E, naturalmente, dipende anche dal reddito familiare.

 

(altro…)

Acquisti: gli italiani rallentano sensibilmente e si oppongono al consumismo

lunedì, novembre 11th, 2013

ridurre-consumi

Fra gli italiani, “individualisti pentiti”, rallenta la spinta all’acquisto. Il consumismo attrae meno rispetto al passato, tanto è vero che il 57% degli italiani pensa che nella propria famiglia il desiderio di consumare sia meno intenso rispetto a qualche anno fa, indipendentemente dai problemi di reddito. Per il 51% degli italiani, nella propria famiglia si potrebbe consumare di meno tagliando sprechi ed eccessi.  E il 45% ritiene di dover conservare quello che ha, piuttosto che puntare ad avere di più (29%).

(altro…)

Crisi economica: le famiglie italiane sempre più indebitate

venerdì, novembre 8th, 2013

acquisti a rate

Famiglie italiane sempre più indebitate. Negli ultimi 10 anni il debito dei nuclei familiari italiani è più che raddoppiato e viaggia su due fronti: quello dei mutui e quello del credito al consumo.

(altro…)

Casa: ecco le tasse che realmente andremo a pagare

martedì, ottobre 22nd, 2013

casa5

C’è qualcosa che proprio non torna nelle parole del premier Enrico Letta. Il continuo ripetere che la legge di Stabilità non aumenta le tasse, anzi le ritocca al tibasso sta assumendo i contorni della farsa. Perché, conti alla mano, appare sempre più ovvio che quella che sta per piombare addosso agli italiani è una vera e propria stangata, in certi casi ben peggiore da quella messa a segno dall’ex preisdente del Consiglio Mario Monti.

(altro…)

Crisi economica: italiani tagliano sull’alimentazione e sui carburanti

lunedì, ottobre 14th, 2013

caro-carburanti_denaro5

 

Le capacità di risparmio sono sempre più ridotte, le spese obbligate sempre più alte. Oltre il 70% delle famiglie ha aumentato le proprie spese per benzina e parcheggi, un altro 70% lamenta il maggiore peso delle bollette di acqua, luce e gas. L’Outlook sui consumi di Censis-Confcommercio presentato oggi restituisce un quadro impietoso per le famiglie.

(altro…)

Crisi economica: il carrello della spesa è sempre più caro, ma con le offerte si risparmia almeno la metà

venerdì, ottobre 11th, 2013

carrello-spesa

 

Il carrello della spesa si fa sempre più pesante e non certo perché aumenta il contenuto. Gli ultimi dati Istat registrano aumenti dell’11,6% per il caffè, del 4,2% per  le uova e del 3,6% per i formaggi. Le famiglie italiane sono costrette a rinunciare ogni giorno a qualche prodotto che prima veniva ritenuto magari necessario. Ma non è detto che sia questa la soluzione. Facendo la spesa con attenzione alle offerte promozionali si può arrivare a risparmiare dal 30 al 50%.

(altro…)

Spesa al supermercato: risparmiare si può!

domenica, settembre 29th, 2013

supermercati

Caccia al supermercato dove si risparmia di più. Scegliere dove andare a fare la spesa, facendo attenzione ai prezzi e alla marca, permette di risparmiare fino a 1500 euro l’anno, che possono diventare addirittura 3500 se si rinuncia ai prodotti di marca e ci si converte agli hard discount. Un’inchiesta di Altroconsumo su 950 punti vendita in tutta Italia – da Bolzano a Palermo – ha confrontato spesa e prezzi per verificare quanto si può risparmiare scegliendo il supermercato più economico.

(altro…)

Nell’Italia della Spending review: si tagliano ospedali e tribunali e si spreca e tanto altrove!

sabato, settembre 14th, 2013

tale e quale

Nessuno è inossidabile e nel mondo dello spettacolo a volte il peso degli anni, l’usura del tempo, rende meno sfavillanti le performance di stelle e stelline di una ribalta spenta che difficilmente potrà più riaccendersi ed in questa vetrina appannata, mestamente occupata da ex regine ed ex re del piccolo o grande schermo, capita sovente di vedere gente dello spettacolo fuori forma, acciaccati, sfibrati; una sorta di raduno di auto d’epoca dove nemmeno il polish, generosamente distribuito sulla pelle a volte piena di rughe dei protagonisti, fa più il suo dovere! E così si creano ad arte programmi patetici, alla stregua dell’”Isola dei Famosi”,  Ballando con le Stelle” e oggi è la volta di  Tale e Quale”, lo show del venerdi sera condotto da Carlo Conti.loretta goggi a tale e quale

(altro…)

Crisi economica: due famiglie su tre hanno problemi economici in Italia

lunedì, settembre 9th, 2013

famiglie-povere-ansa-324

 

La crisi morde le famiglie italiane tanto che 2 su 3 ritengono il proprio reddito insufficiente. Lo afferma uno studio di Banca d’Italia. “A conferma del disagio espresso dai nuclei familiari – affermano le ricercatrici – nel 2010 è aumentata al 65% (era al di sotto del 40% nel 1990) la quota di quelli che valutano il proprio reddito inferiore a quanto ritenuto necessario”.

(altro…)

F35: ma siamo pazzi?

lunedì, luglio 15th, 2013

caccia f35

 

Acquisti Alimentazione Ambiente Casa Diritti New media Salute Servizi Soldi Viaggi Caccia F-35, Legambiente: “E’ ora di dire basta a spreco di soldi pubblici” “Da mesi si sta discutendo sull’acquisto dei cacciabombardieri, una scelta incomprensibile che il Governo deve rivedere.

(altro…)

Carburanti: ecco cosa porta l’aumento indiscriminato del prezzo della benzina

venerdì, maggio 24th, 2013

carburanti

La crisi ha colpito fin da subito il settore dei carburanti (anche a causa della rincorsa dei prezzi innescata da oltre un anno). I gestori denunciano un crollo del 25% dei consumi in due anni e annunciano un 2013 ancora più critico: “Con l’arrivo dell’aumento Iva e della Tares è a rischio la tenuta della distribuzione”.

(altro…)

Crisi economica: italiani consumano come nel ‘2000

venerdì, maggio 10th, 2013

consumi

A marzo i consumi degli italiani sono tornati così indietro (praticamente di 13 anni) che hanno toccato i livelli del 2000. L’indicatore dei Consumi Confcommercio (ICC) ha registrato un calo del 3,4% in un anno e dello 0,1% rispetto a febbraio. Il calo dei consumi è del 4,2% se si mette a confronto il primo trimestre del 2013 con quello del 2012. Insomma il 2013 è l’anno della contrazione a tutti i livelli: consumi, reddito e occupazione.

(altro…)

Pensione e stipendio anche pignorabili al cento per cento, le altre novità

mercoledì, aprile 17th, 2013

Pignoramenti-pensione-e-stipendio-300x191

Ha destato più di qualche preoccupazione l’ultima “beffa” ai danni dei contribuenti italiani sul venir meno dei limiti al pignoramento presso terzi di stipendio e pensione, che in alcuni casi diventano pignorabili al 100%. Il Movimento Difesa del Cittadino lancia una petizione contro questa possibilità a difesa del cittadino dall’ennesima norma che aumenta la paura di trovarsi senza la minima garanzia di un reddito da un giorno all’altro.

(altro…)

Alberghi: il vizio di aumentare il conto ad ogni occasione

venerdì, aprile 12th, 2013

alberghi
Prima c’era il Conclave, adesso il Salone del Mobile. Prma era Roma, adesso è Milano. Tuttavia l’abitudine degli albergatori è sempre la stessa: approfittare di un evento per aumentare le tariffe. La denuncia arriva dalla Federconsumatori che attraverso il suo Osservatorio ha potuto constatare che in talune circostanze le  tariffe per il pernottamento schizzano alle stelle: in occasione del conclave gli aumenti delle tariffe applicate dagli alberghi nella zona vicino S. Pietro (in trattamento di pernottamento + prima colazione) sono risultate superiori, dal +4% al +125%, rispetto alle  applicate subito prima ed alcune settimane dopo tale evento. Tra l’altro – spiega l’Associazione – questa inaccettabile condotta speculativa, attraverso un abile escamotage adottato dalle strutture ricettive, risulta in regola con quanto sancito dalla legge.

(altro…)

Consumi in picchiata: quanto potremo durare?

lunedì, aprile 8th, 2013

consumi

Continua la carrellata di dati negativi di un 2013 segnato dalla crisi economica. Sui consumi non si registra alcuna inversione di tendenza: a febbraio l’indicatore consumi Confcommercio (ICC) segna un calo del 3,6% su febbraio 2012. Dato stabile rispetto a gennaio 2013, ma in un anno la domanda di servizi è calata dell’1,9%, quella dei beni del 4,4%. In un anno si sono ridotte tutte le voci dei volumi acquistati dalle famiglie: il dato più negativo è quello sui beni e servizi per la mobilità che è crollato del 7,6%.

(altro…)

Disoccupazione: drammatica la situazione dei giovani in Italia

mercoledì, aprile 3rd, 2013

disoccupati

Più che preoccupanti i dati sulla disoccupazione di febbraio, appena pubblicati dall’Istat: rispetto a gennaio si registra un lieve calo (-0,1%), ma siamo comunque all’11,6%, in aumento dell’1,5% rispetto a febbraio 2012. Il dato più allarmante resta quello sulla disoccupazione giovanile che ha raggiunto quota 37,8% (+3,9% in 12 mesi). I disoccupati sono quasi 3 milioni (-0,9% rispetto a gennaio).

(altro…)

Cure mediche: un italiano su cinque ci ha rinunciato perchè ha pochi soldi

mercoledì, marzo 27th, 2013

medico_15031

Quasi un quinto degli italiani ha rinunciato alle cure mediche a causa della crisi economica. Poco soddisfatti dal Sistema sanitario nazionale, convinti che questo non sia ancora in grado di garantire un equo accesso alle cure, preoccupati dalla mancanza di finanziamenti nel settore sanitario, quest’anno il 19% dei cittadini italiani ha rinunciato o rinviato cure mediche a causa degli effetti della crisi. Sono soprattutto esami e interventi, visite odontoiatriche e oculistiche, con una percentuale in costante crescita dal 2009. È uno dei risultati, forse il più preoccupante, che emerge dal quinto “Barometro internazionale sulla Salute”.

(altro…)

Crisi economica: situazione famiglie italiane, drammatica!

venerdì, febbraio 1st, 2013

istat famiglie

 

Famiglie in crisi alla ricerca del low cost, crollo del potere d’acquisto e del risparmio, pratica del compro oro che sembra proiettare direttamente al dopoguerra: la fotografia delle famiglie italiane restituita oggi dall’Eurispes concentra su di sé l’attenzione delle associazioni dei consumatori, che da tempo denunciano la criticità in cui versano molti cittadini.

(altro…)

Carrello della spesa: quello degli italiani è vergognosamente più povero!

mercoledì, gennaio 30th, 2013

carrello spesa

Poco più di 120 euro a settimana. A tanto ammonta la spesa alimentare minima settimanale per una famiglia di 4 persone. E’ quanto rileva l’Osservatorio Nazionale Federconsumatori secondo cui la spesa settimanale è cresciuta del 3,7% rispetto allo scorso anno.

(altro…)

Tasse: sono bastati dieci anni e siam finiti sul lastrico

giovedì, gennaio 24th, 2013

tasse

 

“Dieci anni di manovre dimostrano, se ce ne fosse ancora bisogno, che l’accanimento fiscale ha prodotto un aumento gigantesco di gettito che ha impoverito pesantemente famiglie ed imprese”. E’ quanto sostiene Confesercenti che oggi ha presentato uno studio sulle imposte del terzo millennio. Il dato più significativo che emerge dall’analisi è che sono stati oltre 103 i miliardi di aumenti netti d’imposta fra il 2001 e il 2012. In media, quasi 9 miliardi in più per ciascuno dei dodici anni trascorsi dall’inizio del terzo millennio. Un risultato che, secondo Confesercenti, spiega altri due fenomeni. Il primo: un aumento di 204 miliardi del gettito complessivo registrato nello stesso periodo (dai 495 del 2000 ai 699 attesi per il 2012). Le maggiori entrate dovute alle manovre, dunque, rappresentano oltre la metà dell’aumento complessivo. Il secondo: un aumento della pressione fiscale di 3,4 punti (dal 41,3% del 2000 al 44,7% del 2012), che porta a quasi 5 punti il divario rispetto al resto d’Europa.

(altro…)

Bonus elettrici: agevolazioni per malati gravi

martedì, gennaio 22nd, 2013

5534-terremoto-in-emilia-piu-tempo-per-chiedere-rinnovo-bonus-elettricita-300

Nuovi bonus elettrici per i malati gravi costretti a usare macchinari medico-terapeutici, soddisfatta Cittadinanzattiva. Le modifiche al bonus varate dall’Autorità per l’energia elettrica e il gas, spiega Antonio Gaudioso, segretario generale di Cittadinanzattiva, “vengono incontro alle famiglie a rischio povertà da consumi energetici a causa di patologie gravi, perché non più forfettario ma legato ai consumi effettivi  e ai macchinari utilizzati. La nostra organizzazione continuerà a produrre informazioni civiche e a rappresentare il punto di vista di tutti i  cittadini a rischio povertà”.

(altro…)

RC Auto: ma possibile che siamo ancora a questo punto?

venerdì, gennaio 18th, 2013

rc-auto-massimali

Il mondo dell’RC auto è simile a una giungla: tariffe sempre più care, soprattutto per i neopatentati, aumenti che ogni anno superano il tasso d’inflazione, forbice sempre più larga tra Nord e Sud e recesso unilaterale da parte delle assicurazioni in alcune zone del Sud Italia. Sia sul piano dei costi sia su quello della qualità del servizio, quindi, il settore non è proprio brillante. A confermare questa realtà sono le due indagini presentate oggi a Roma da Adiconsum, CTCU, Asso-Consum, e Cittadinanzattiva, nell’ambito del progetto “RC auto: quanto mi costi?”, cofinanziato dal Consiglio Nazionale dei Consumatori e degli Utenti.

(altro…)

Crisi economica: il 2012 con consumi da primo dopoguerra

giovedì, gennaio 10th, 2013

supermercato

 

L’anno appena trascorso sarà ricordato come quello più difficile per i consumi dal secondo dopoguerra. Una previsione già ampiamente annunciata e confermata da Confcommercio nell’Indicatore dei Consumi relativo al mese di novembre, che registra una diminuzione dei consumi pari al 2,9% su base annua e una flessione dello 0,1% rispetto a ottobre. Le famiglie continuano a percepire una condizione di peggioramento della propria condizione economica che ne frena la capacità di spesa. E si accentuano le difficoltà sul mercato del lavoro. Le condizioni dell’economia non sono l’ideale per prevedere un rilancio dei consumi.

(altro…)

Tasse: dopo quelle del 2012 ecco quelle del 2013

martedì, gennaio 8th, 2013

tassa
Se il 2012 è stato l’anno, traumatico per molti, della reintroduzione dell’Imu e dell’incremento generale della pressione fiscale, purtroppo non si può dire che il 2013 riserverà migliori scenari, almeno stando alla situazione attuale. Dal primo gennaio, infatti, oltre alla Tares, alla Tobin Tax e all’Ivie, si è aggiunta anche la nuova versione dell’imposta di bollo su conti correnti bancari e altri prodotti finanziari.

(altro…)

IMU: una guida per pagarla

venerdì, dicembre 7th, 2012

Come già anticipato, l’ultima rata dell’Imu, che scade il 17 dicembre 2012, si potrà pagare anche con il tradizionale bollettino postale, in alternativa al modello F24. Poste Italiane ha realizzato un bollettino apposito che ha prestampata la dicitura “Pagamento Imu” e riporta il numero del conto corrente che è unico in tutta Italia.

(altro…)

Crisi economica: è allarme, 46 mila famiglie sul lastrico

martedì, dicembre 4th, 2012

Pignoramenti ed esecuzioni immobiliari metteranno in mezzo a una strada quest’anno quasi 46 mila famiglie, con un aumento del 22,8% rispetto allo scorso anno.  Se tra il 2008 e il 2011 i pignoramenti e le esecuzioni immobiliari sono aumentati di circa il 75%,  arrivando a sfiorare i 38.000, Adusbef stima che per il 2012 – secondo i dati raccolti nei principali Tribunali alla data del 30 settembre 2012 e proiettati al 31 dicembre – ci potrebbe essere un boom ulteriore, con un aumento appunto del 22,8%. Nei cinque anni fra il 2008 e il 2012 si sfiorerebbe il 100%, con circa 100 mila case mandate all’asta e altrettante famiglie gettate nella disperazione.

(altro…)

Agenzia delle Entrate: ci mancava solo “lui”!

lunedì, novembre 12th, 2012


Arriva il Redditest: il nuovo strumento dell’Agenzia delle Entrate che permette a tutti i contribuenti di valutare la coerenza tra il proprio reddito e le spese sostenute. Un software da scaricare, su base volontaria e anonima, sul proprio pc, con cui l’Agenzia delle Entrate spera di aumentare la compliance e inasprire la lotta all’evasione fiscale.

(altro…)

Vodafone: aumento smodato delle tariffe, tutto in barba alla crisi

giovedì, novembre 8th, 2012

In un momento di pesante crisi, Vodafone aumenta le tariffe (fino al 77% per alcuni profili), infischiandosene delle difficoltà che affrontano i consumatori e cercando di camuffare gli aumenti con altre promozioni. La denuncia arriva da Federconsumatori e Adusbef che riprendono un articolo di Repubblica del 4 novembre, in cui sono illustrati i rincari che Vodafone sta lanciando da oggi alla fine dell’anno sotto forma di rimodulazione tariffaria di una decina di profili. Per alcuni l’aumento raggiunge il 77 %.

(altro…)