Crea sito

Climatizzatori: quanto costa tenerli accesi

D’estate, col grande caldo, soprattutto con quello che si è riversato su gran parte dell’Italia, l’unica soluzione per star meglio è quella rappresentata dal condizionatore di casa. Una soluzione questa che risulta utile ed in qualche caso indispensabile particolarmente per quei soggetti a rischio caldo, anziani e bambini piccoli ad esempio, ma che ha un costo, quello che gli esperti dell’Adoc, l’importante Associazione dei Consumatori, hanno quantificato in 163 euro circa a bolletta per climatizzatore acceso. A tale risultato si è giunti calcolando il dispendio di energia elettrica che ogni condizionatore arreca tenendolo acceso 12 ore al giorno o alla notte. Visti i costi, dunque, l’Adoc chiede al Governo anche particolari sgravi fiscali totali sulle bollette della luce dei mesi estivi per gli anziani over 75, se intestatari delle bollette e esenzioni fiscali per gli stessi anziani che acquisteranno condizionatori per la casa di residenza. Come usare al meglio il climatizzatore Tra i consigli dell'Adoc c'è quello di usare il condizionatore solo nei casi di effettiva necessità e solo nelle ore più calde della giornata e di installarlo in modo che l'aria circoli liberamente davanti alle prese di entrata e d'uscita. Collocare l'apparecchio in una posizione non soleggiata. Un condizionatore esposto direttamente al sole consuma il 5% in più di energia di quello collocato in una posizione d'ombra. Accertarsi che porte esterne e finestre siano ben chiuse, in modo che il fresco rimanga dentro la casa. Schermare, ove possibile, i vetri con parasole o pellicole antisole. I doppi vetri rendono più efficace il climatizzatore e fanno risparmiare in consumo di energia. Garantire un corretto smaltimento dell'acqua di condensa. Regolare il termostato non al massimo ma in modo da mantenere tra interno ed esterno una modesta differenza di temperatura (non più di 6 gradi). Utilizzare la funzione Deumidificazione. Eliminando l'umidità è possibile ottenere il benessere senza raffreddare pesantemente l'ambiente. Controllare che i filtri siano sempre puliti. Filtri sporchi, infatti producono un maggior dispendio di energia. Isolare l'ambiente climatizzato rispetto agli altri locali non climatizzati. Evitare di usare elettrodomestici che producono calore, quali forno e lavastoviglie, durante le ore più calde. Fonte: Help Consumatori
Be Sociable, Share!

Tags: ,