Crea sito

Comunisti: sarebbero malati mentali, a dirlo la Scienza!

comunista

Non se ne abbiano a male i comunisti veri, quelli dalla fede granitica che per nulla al mondo li farebbe cambiare idea sulla loro ideologia, un po' come accade ai tifosi di calcio, per tutta la vita fedeli ad una sola squadra, anche se nel caso dei comunisti, la storia li smentisce continuamente. Ma secondo studi scientifici seri, i comunisti sarebbero malati mentali.

A sostenerlo dopo una serie ripetuta di studi scientifici che hanno trovato posto sulla rivista scientifica American Journal of Political Scienceuna certa frangia di ricercatori che ha ribadito a gran voce tale verità, ovvero, che se sei comunista vero, sei affetto da una psicosi genetica. Secondo uno dei più noti psicologi tedeschi, Han Jurgen Eysenk che ha effettuato uno studio su 30 mila persone in America concentrandosi su un gruppo di 12 mila gemelli e coinvolgendo i parenti loro più prossimi. Da tali lavori scientifici si sarebbe visto che in loro c'era una base comune che riguardava i tratti della personalità e le attitudini politiche che poggiavano su un tratto comune che è la loro base genetica.

Secondo quanto emerge dagli studi condotti, fra gli individui che estremizzano il cosiddetto psicoticismo di Eysenk che contempla impulsività, ricerca di sensazioni, asocialità, irresponsabilità, autonomia, aggressività, e nelle forme estreme reazioni frequentemente associate a criminalità, schizofrenia paranoidea e psicosi maniaco depressiva, vi figurerebbero i comunisti. Questi sarebbero persone ostili, moleste, sociopatiche, manipolatrici, spietate e imperturbabili, pochissimo empatici perfino rispetto alle persone più vicine, chiusi nella propria realtà stravolta e tetragoni a ogni confronto che possa minacciarne le convinzioni.

Secondo gli scienziati insomma queste persone sarebbero affette da un difetto genetico che non è possibile curare o mitigare in qualche modo e che rende tali soggetti più inclini ad odiare che ad amare, più prossimi a pensieri distruttivi che costruttivi nei confronti del prossimo e cosa più grave, protesi a favorire il livellamento indistinto sul piano più basso possibile – valoriale, culturale, identitario, sociale ed economico. Insomma veri e propri malati mentali feroci nemici delle esigenze identitarie e sovraniste.

Che sia accettabile, coerente e condivisibile questa ricerca non lo sappiamo, ma di fronte ad esempio, all'immigrazione selvaggia che minaccia la sovranità degli Stati e la veemenza dimostrata dalla sinistra nel sostenerla, qualche dubbio che la ricerca scientifica abbia una valenza importante sorge, al punto da pensare che forse, mai come adesso, questo lavoro scientifico sia attuale e sopratutto valido.

Leggi di più su questa ricerca QUI

Giuliano

contatore
Be Sociable, Share!

Tags: ,