Crea sito

Immigrazione: l’Italia affonda nella miseria e il malaffare si arricchisce con la complicità dello Stato!

poverta_minorile_bambini

Come fanno gli italiani a non vomitare, a non provare ribrezzo, schifo, orrore davanti ad una nazione che negli ultimi anni è tutta prona e genuflessa davanti all'accoglienza dei migranti, pronta a pagare 37 euro al giorno per ciascuno di loro e dagli 80 ai 140 euro per i minori non accompagnati per poi assistere a migranti scapestrati che rifiutano un centro d'accoglienza, a dir loro, inidoneo alle proprie esigenze, che dopo averlo devastato vengono collocati in un albergo a 4 stelle a Messina e questo è solo l'ennesimo caso. Non si pensa neanche lontanamente che tutto ciò stride vergognosamente, maledettamente contro il dato dell'ISTAT che registra come in Italia vi siano 2 milioni di bambini italiani che vivono in una condizione di povertà assoluta, una parte e di povertà relativa, l'altra? Quanti aiuti si potrebbero dare alle famiglie con solo la metà di quanto viene elargito ai migranti?

Non è un discorso politico questo, ma di puro buon senso. Non si tratta di cavalcare l'onda del populismo con la pretesa di ricavare voti a pioggia rispondendo alla pancia della gente, chi scrive non è impegnato con nessun partito e con nessuna lista. Ma ci si chiede, come fa una classe dirigente a tollerare il totale disinteresse verso gli italiani aprendosi così spudoratamente agli interessi di chi lucra, agli interessi di chi vuol destabilizzare la nostra sovranità nazionale, lasciando nella miseria ormai intollerabile chi è nato, vive o ha vissuto nel nostro Paese?

E se denunciassimo lo Stato italiano?

Se è vero che il traffico di migranti frutta più del traffico della droga, se è vero che una traversata ha un costo medio di 1000 dollari a migrante quale tangente da versare agli organizzatori, se è vero dunque che dietro le migrazioni si muovono reti di malaffare e di mafia internazionale, perché non denunciare lo Stato italiano per concorso nell'attività criminale da parte dei trafficanti di esseri umani, stante uno degli ultimi dati in nostro possesso che quantifica in 43 miliardi di euro il colossale giro di affari che coinvolge terroristi islamici, criminalità organizzata internazionale, molte associazioni non profit, alcuni settori dello Stato e molto spesso persino un'imprenditoria complice come quella riferita a chi gestisce gli alberghi dove vengono alloggiati gli immigrati.

E tornando ai dati dell'ISTAT da dove eravamo partiti, occorre una precisazione per decifrare bene i dati dell'Istituto riguardo la povertà. Quando infatti si parla di povertà assoluta, non ci si riferisce all'impossibilità da parte di chi vive questa disgraziata condizione a soddisfare solo raramente qualche spesa voluttuaria. Per povertà assoluta si intende l'impossibilità di consumare i pasti regolarmente, di abitare in case decorose, riscaldate d'inverno, che consentano di usufruire di uno spazio anche solo per studiare e giocare e a tutto questo si somma l'impossibilità di frequentare la scuola, si pensi all'abbandono scolastico che al Sud Italia colpisce il 3% dei bambini, un dato questo che non ha eguali nel resto dell'UE.

Tale disagio colpisce i bambini, senza risparmiare gli anziani, ovvero le fasce più deboli della popolazione. Sempre secondo l'Istituto di statistica l’indice di povertà relativa che tra il ‘97 e il 2011 per i minori era attorno all’11-12%, nel 2012 ha superato il 15% e ha raggiunto il 19% nel 2014, con un trend che cresce inesorabilmente e che si associa perfettamente con il crollo delle nascite che ha registrato lo scorso anno il dato più drammatico della storia d'Italia dall'Unità ai giorni nostri.

E dove sta il Papa davanti ad un fenomeno del genere? Dove stanno le Organizzazioni umanitarie non Governative? Dove sono le politiche di aiuto alle famiglie, all'incremento demografico, alla scolarità? Certo è più facile da parte di indegni rappresentanti degli italiani dire che importando disperati che vengono dall'altra parte del mondo, risolleveremo il problema della bassa natalità, dimenticando che è proprio questo il disegno mondiale che sta concretizzandosi oggi, pensiamo al Piano Kalergi. Il risultato è che così si nascondono bene le vergognose speculazioni che stanno dietro le invasioni di nuovi schiavi che prendono oggi il posto dei due milioni di disperati bambini italiani e domani dei lavoratori italiani sostituiti da schiavi pagati con una ciotola di minestra o futura manovalanza per le mafie presenti nel nostro Paese. Così si uccide una nazione, così si stermina un popolo, nel silenzio di chi ci governa o, peggio ancora, con la complicità di chi ci rappresenta ignominiosamente!

Giuliano


contatore dati internet
Be Sociable, Share!

Tags: , ,