Crea sito

Vodafone Smart Prime 2016: ma conviene questa campagna?

vodafone-smart-prime e proposta vodafone

 

Che le Compagnie telefoniche le studino tutte pur di attrarre nuovi clienti o mantenersi quelli che già anno, in un clima di apparente concorrenza nel quale vivono, non è un segreto per nessuno. Che poi a volte le loro campagne promozionali non siano il massimo della convenienza anche questo non è un mistero, come accaduto ultimamente con Vodafone, tacciata da Altroconsumo per la sua politica aggressiva nei confronti del mercato e con la campagna Smart Prime 2016.

Ricordiamo che la campagna Vodafone Smart Prime 2016 prevede due profili tariffari, RED Start e RED Maxi le cui differenze sono rappresentate per soglie e prezzo mensile. Il risultato, almeno secondo Altroconsumo è che sia l’offerta che le caratteristiche del telefono abbinato ad essa non sono entrambe per nulla allettanti.

Nel primo caso Vodafone lancia sul mercato l’offerta insieme ad un cellulare 4G con marchio Vodafone con un contributo iniziale di 19,99 euro, cui si prosegue con 39 euro per ogni 4 settimane. Grazie a tale offerta, l’utente beneficia di minuti e sms illimitati e 4Gb di Internet inclusi cui si aggiunge 1 Gb se si opta per lo smartphone. L’offerta ha anche un costo di attivazione di 100 euro, che viene interamente scontato a patto che si rimanga clienti per almeno 24 mesi, ed esiste un vincolo contrattuale che prevede una durata minima del contratto di 30 mesi. Per quanto attiene il profilo Maxi, stesse condizioni, aumenta solo il traffico internet che giunge fino a 8 GB + 1 se si sceglie lo smartphone e sei mesi di abbonamento Netflix incluso. Costo dell’offerta: 49 euro ogni 4 settimane.

Ma conviene tutto questo?
Secondo Altroconsumo, una tariffazione calcolata su 4 settimane significa che in un anno le mensilità diventano 13. Dunque anche il vincolo dei 30 mesi si traduce, in realtà, con il pagamento di 33 mensilità (che vanno garantite anche se non si utilizza più lo smartphone prima dei 30 mesi). Secondo l’Associazione quindi l’offerta non conviene, anzi converrebbe acquistare il telefono in un’unica soluzione (costa 149 euro), anche perché così si può scegliere una tariffa più adeguata alle proprie esigenze, senza dover fare i conti con un vincolo contrattuale.
Per quanto concerne la qualità dello smartphone, l’analisi di Altrconsumo sembra un po’ impietosa, potendo considerare l’apparecchio una versione più economica del più famoso Gorilla Glass. Anche la risoluzione della fotocamera non è il massimo, visto che tale risoluzione del display da 720×1280 e quella della fotocamera da 8 MP sono un po’ più basse rispetto agli standard. Gli altri modelli sul mercato ormai dispongono di display da 1080×1920 e di fotocamere da 13 MP in su. Non è certo dal numero dei MP disponibili che può essere valutata la qualità di una fotocamera, ma sul mercato ci sono tantissime alternative valide, anche a costi contenuti.

Giuliano

Fonte: Help Consumatori


contatore dati scaricati internet

Be Sociable, Share!

Tags: , ,