Crea sito

Vuoi un prestito per studiare alla Luiss di Roma? Ecco come fare

universita-luiss-roma   Il sogno di molti ragazzi, proseguire gli studi alla Luiss di Roma, l’inizio di un grande traguardo della vita che spesso corona anche i sogni dei genitori. Ma si sa, farlo costa e nonostante tutte le buone intenzioni della famiglia, spesso la possibilità di studiare alla Luiss resta un sogno nel cassetto per molti italiani. Ma adesso la soluzione al problema sembra molto più vicina di quanto si pensi. luiss 2 Infatti, l’Università Luiss, che come si saprà è di proprietà di Confindustria, ha siglato un importante accordo con Intesa San Paolo volto a finanziare i giovani con un progetto che prende il nome di “Per Te prestito Con Lode”. Tale progetto, firmato dal direttore generale Luiss, Giovanni Lo Storto, e dal responsabile Area Sales e Marketing di Intesa Sanpaolo, Stefano Barrese, prevede prestiti, a tasso fisso, che verranno accordati sotto forma di apertura di credito in conto corrente. Interessante sia l’importo che è possibile ottenere, sia il piano di rimborso e la flessibilità delle rate. Il prodotto prevede infatti un importo massimo finanziabile è di 50.000 euro, un periodo di moratoria di 24 mesi, grande flessibilità dei piani di rimborso, con la possibilità di interrompere per 3 volte per 12 mesi e di allungare o accorciare il piano di ammortamento. Nell’accordo con l’Università Luiss – Guido Carli è prevista anche una durata del piano di ammortamento fino a 15 anni. Per accedere al finanziamento lo studente non ha bisogno di garanzie particolari né dell’intervento dei genitori, ma solo del suo impegno nello studio. L’iniziativa si inserisce nel solco di una fattiva collaborazione tra Ca’ de Sass e l’ateneo romano nel quale, occorre ricordarlo, si è laureato il Ceo Carlo Messina. Come si vede tale risorsa non sottostà ai criteri stringenti che caratterizzano l’accesso al credito classico in Italia. Infatti, il giovane studente può fare tutto da solo, senza intervento dei genitori e senza particolari garanzie. La somma è resa disponibile sul conto corrente dello studente beneficiario e le erogazioni successive alla prima tranche sono subordinate al raggiungimento di determinati requisiti di profitto negli studi. La richiesta di prestito viene presentata dallo studente presso una qualsiasi delle filiali delle banche del Gruppo Intesa Sanpaolo. Trascorsi sei mesi dalla concessione dell’ultima tranche del piano di erogazione o – se precedente – dal conseguimento del titolo, lo studente ha a sua disposizione un periodo di moratoria durante il quale non dovrà farsi carico del rimborso e potrà impegnarsi nella ricerca di una attività lavorativa. Scaduto tale periodo, si recherà in filiale per attivare il piano di rientro. Fonte: Wall & Street Sei il Visitatore N. contatore accessi
Be Sociable, Share!

Tags: , ,