Crea sito

Corte di Cassazione: attenti…. con queste infrazioni stradali si va…. in galera!

  Occhio a certe infrazioni che magari ci sembrano di poco conto quando siamo al volante.... possono costarci care, persino il carcere in qualche caso.

 

Ad esempio, parcheggiare l'auto all'interno di un condominio, oppure davanti ad un passo carrabile per ore, impedendo agli altri di uscire di casa....può essere una grave violazione del Codice e, se pensate che al massimo rischiate soltanto la ramanzina da parte della persona a cui avete impedito di uscire, vi sbagliate di grosso, la Corte di Cassazione infatti, con Sentenza 7592/2011, ha ritenuto che un siffatto comportamento è ascrivibile al reato di violenza privata e, dunque, passibile di una condanna in sede penale.

 

E che dire di quell'automobilista che ha parcheggiato l'auto ad un incrocio e proprio per questo suo modo di agire ha fatto si che c'è «scappato il morto»? Pensava di farla franca l'indisciplinato signore ed invece la Cassazione l'ha condannato per omicidio colposo.

 

E, se ancora non bastasse, ecco un'altra chicca della Cassazione che con Sentenza n. 17238/2011 ha condannato un automobilista in stato di ebbrezza ma, sorpresa, il conducente non stava guidando al momento del controllo, stava soltanto in auto con il motore acceso, forse pronto a partire, questo lo sa solo lui!

 

Nello specifico, il signore un po' alticcio, ha subito la confisca del veicolo e tutte le sanzioni previste per la guida in stato di ebbrezza, poichè, a giudizio degli Ermellini, stare in sosta ma col motore acceso, equivale a circolare!

Be Sociable, Share!

Tags: ,