Crea sito

Macellai islamici: barbarie e atroci sofferenze per gli animali nella festa del Sacrificio

_festa_islamica_sacrificio

 

Di fronte alla mattanza di animali macellati, anzi, trucidati in pubblico mediante sgozzamento in ossequio ad una tradizione islamica nel “giorno del sacrificio”, viene da fare una constatazione amara, inquietante e tragica al contempo. Se autorità locali, a partire dal sindaco di Palermo, Leoluca Orlando del PD, che ha persino assistito al rito mettendo a disposizione appositi spazi al Foro Italico in città, così come fatto a Bari dove  è stato addirittura allestito lo stadio comunale e che ha visto la partecipazione del direttore della Caritas diocesana, don Vito Piccinonna, insieme al parroco della Cattedrale di Bari, don Franco Lanzolla. il tutto patrocinato dall’Assessorato dello Sport del capoluogo pugliese con la partecipazione del sindaco del capoluogo, Antonio De Caro (PD), già noto per il selfie scattatosi col terrorista poi arrestato che aveva in animo diversi attentati in Italia e col quale marciava scalzo a favore dei migranti, ciò che coglie immediatamente è la seguente riflessione: dove sono finiti i nostri valori, gli sforzi fatti per cercare di attuare leggi a tutela degli animali limitandone la sofferenza durante la macellazione?

Read the rest of this entry »

Vacanze sulla neve? Attenzione agli infortuni, potrebbero costare molto cari!

soccorso-alpino-elicottero-neve

 

Si avvicinano le vacanze sulla neve, ma complice una stagione favorevole, in molte parti non sono pochi gli sciatori o gli alpinisti che si cimentano in imprese sulle piste già innevate. Ma insieme alla gioia di una giornata tipicamente invernale accompagnata dalle tante evoluzioni di sciatori dilettanti e non, non mancano purtroppo gli incidenti che oltre a rappresentare un serio pericolo per la nostra salute spesso si possono risolvere anche in un salasso per le nostre finanze. Read the rest of this entry »

Cure mediche: gli italiani non hanno più i soldi per curarsi e se si ammalano crepano!

Italiani-sempre-più-poveri

Ma che Paese è il nostro, dopo decenni di battaglie sociali, dopo gli sforzi che hanno comportato lacrime e sangue per chi ha creduto e ha combattuto per farlo, per garantire l’aiuto minimo a tutti coloro che non avevano più le capacità per potersi sostenere e dopo le battaglie volte a garantire il diritto alla salute a tutti, ecco in meno di un decennio come stiamo e abbiamo già in parte perduto le tutele sociali se solo pensiamo che su quasi 42 famiglie su cento, almeno una ha dovuto rinunciare ad una prestazione sanitaria e tutto ciò, nonostante i cittadini paghino qualcosa come 500 euro a testa per far fronte al 18% della spesa sanitaria complessiva e non solo… Read the rest of this entry »

Anziani alla guida: sono davvero un pericolo?

anziani in auto

Sono pochi gli incidenti stradali attribuibili alla guida di un anziano, se andiamo a guardare le statistiche sono i giovani e i giovanissimi a provocare più sinistri stradali degli anziani. Ne deriva che se l’anziano è in buona salute e la sua auto è moderna, le possibilità che si incorra in incidenti è sicuramente bassa e stando così le cose obbligare gli over 65 a lasciare l’auto oltre che inutile e irrilevante ai fini della sicurezza stradale, risulta dannoso per il singolo. Read the rest of this entry »

Islamici: ecco come vogliono ammazzare i “porci” occidentali, avvelenandoci!

 

ForeignFightersUK

Si fa sempre un gran parlare dell’Islam e della follia criminale Jihadista e anche se in molti cercano sempre più disperatamente di demarcare il confine fra un Islam moderato ed un Islam criminale e giocando sempre su questa falsa discriminazione, accogliamo senza freni migliaia di islamici con la scusa che scappano da guerre terribili e sopratutto ascoltiamo come idioti  i sermoni di quegli Imam che tentano falsamente di spiegarci che integrare gli islamici nell’Occidente è necessario come è necessario mischiare due culture tanto distanti fra di loro per il bene di tutti. Poi scopriamo cosa emerge dalle intercettazioni dei nostri apparati di sicurezza e inorridiamo ben consci come il pericolo di una falsa integrazione esiste eccome se nelle menti di chi vuole indurci ad accogliere tutti esistono anche gesti criminali come il volerci avvelenare pur di annientare i “porci” dell’Occidente che saremmo noi.

Read the rest of this entry »

Leccare il naso non è reato!

autoleccarsi il naso

 

In un momento in cui siamo presi da ben altri eventi e ben altri accadimenti ci rendono la vita frastagliata da cattivi pensieri, farebbe di primo acchito un po’ ridere una Sentenza della Cassazione che attiene ai rapporti fra i due sessi e in particolare stabilisce ciò che può considerarsi reato e ciò che è invece penalmente irrilevante e fra questi comportamenti c’è anche quello che attiene il leccare il naso altrui! Read the rest of this entry »

Plastica in mare, effetti devastanti in questo video dalle immagini forti

 albatross-plastica-uccelli-marini

Ben venga la raccolta differenziata, ben venga ogni sistema di recupero della plastica, ma pare che, nonostante tutto non si faccia abbastanza per recuperare gli scarti della plastica, lo dimostrano le isole di materiale di rifiuto che galleggiano in tante zone dell’Oceano Atlantico e Pacifico e lo dimostra un fatto veramente inquietante che dovrebbe farci riflettere quando buttiamo nell’indifferenziata un oggetto che andrebbe invece riposto nei contenitori per la plastica. La moria di uccelli marini, un numero impressionante, una percentuale prossima al 100 per cento di plastica ingerita che viene scambiata per cibo e addirittura passata ai piccoli, il risultato? Spaventoso!

Read the rest of this entry »

Come ordinare una pizza e non farla arrivare fredda a casa

-dominos-dxp- auto x pizza

Una serata fra amici, magari davanti ad una partita di calcio tanto attesa, oppure una semplice riunione conviviale e delle belle pizze da condividere in allegria, bambini compresi, birra per adulti e Coca Cola per i piccoli festanti e tante patatine fritte per grandi e piccini. Eppure a guastare questa idilliaca serata è proprio la pizza, ordinata alla prima pizzeria d’asporto più vicina a casa in una serata in cui chissà quante altre feste del genere si stanno consumando in città ed è proprio la nutrita schiera di clienti a ritardare involontariamente la consegna col risultato che la tanto attesa pizza ci arriva fredda, poco croccante, anzi addirittura molle perché l’olio lasciato a raffreddare sulla pasta l’ha resa quasi un’immangiabile pastella che scontenta tutti. Tutto ciò perché una volta fredda la pizza perde tutto il gusto e a poco o nulla serve scaldarla, la rovineremo ancor di più. Ma adesso la soluzione a questo che non sarà certo un problema geopolitico, ma un piccolo inconveniente che se risolto può partecipare a renderci la vita più allegra, sta per arrivare. Read the rest of this entry »

Tamponamento in curva: di chi è la responsabilità?

Tamponamento

Sarà capitato almeno una volta nella vita a tutti gli automobilisti di entrare in curva e trovarsi di fronte una o più auto ferme che intralciano la strada per motivi diversi. Nella malagurata ipotesi che la velocità tenuta era alta al punto da non poter scongiurare l’impatto , cominciano i guai, che spesso non si limitano ai soli danni materiali. Ma ci si domanda, in caso di incidente avvenuto in queste circostanze, di chi è la responsabilità? Bel dilemma, di primo acchito verrebbe da dire che trovarsi la strada sbarrata in curva quando la visibilità è celata dalla curva stessa al punto da non poter scongiurare l’impatto libera la responsabilità dell’investitore per i danni che ne conseguono, addirittura, verrebbe da pensare, che chi tampona un’auto dietro una curva dovrebbe essere risarcito, ma sarà davvero così? A giudicare da quanto accaduto ad un automobilista umbro che appena imboccata una curva si è trovato di fronte la scena di un tamponamento con auto che ostruivano la carreggiata che non è riuscito a schivare tamponandole in successione, sembrerebbe che il criterio del chi tampona paga, almeno in questo caso non dovrebbe valere, stante anche il fatto che l’automobilista a sua discolpa ha sostenuto che non v’erano segnalazioni di incidenti in corso. Oltretutto il tamponamento che ne è derivato ha causato all’ investitore un danno per la propria auto di quasi 30 mila euro. Ma saranno davvero andate così le cose? Assolutamente no! Read the rest of this entry »

Gonfiabili per bambini: attenti, possono anche essere molto pericolosi!

PlayVillage_Lazise_ParcoGhiochi_MiniGolf_Gonfiabili_01

 

In questo periodo di vacanze e di ferie cosa c’è di meglio per i bambini che portarli in uno di quei parchi giochi all’aperto al mare o altrove in genere contrassegnati da giochi come i gonfiabili. Ai bambini non sembra vero di poter accedere presso queste strutture in gomma che riproducono solitamente vecchi manieri, castelli e quant’altro che garantiscono al bambino il sano divertimento all’aperto mettendolo al sicuro da incidenti in quanto i gonfiabili sono privi di spigoli, morbidi e dunque offrono elevati standard di sicurezza per i bimbi. Eppure c’è un ma, i gonfiabili sono pericolosi, nonostante tutto. Read the rest of this entry »

Soccorso d’urgenza di animali: si possono usare sirene e clacson?

ambulanza veterinaria 2ambulanza veterinaria

Che i nostri amici a quattro zampe, cani e gatti in primis, siano parte integrante delle nostre famiglie è un fatto quanto mai acclarato e stando così le cose ci si domanda, se uno di questi nostri amici si infortuna o si ammala e necessita di un soccorso immediato, potrà godere della stessa attenzione nel trasporto cui gode l’umano? In una parola, potremo soccorrere il nostro cane o gatto che sia, ovvero qualunque nostro animale domestico, facendoci largo nel traffico anche con l’utilizzo di sirene e di clacson? D’istinto risponderemmo sicuramente si, ma la Legge, in questo caso, sarebbe o no dalla nostra parte? Read the rest of this entry »

Tim: l’offerta tanto conveniente da non essere vera!

tim store

 

Si potrebbe ritenere l’ennesimo specchietto per le allodole che troppo spesso le Compagnie telefoniche adottano per attrarre utenti all’interno dei loro negozi e una volta dentro magari indurli a sottoscrivere offerte ben diverse da quelle che si prospettavano nelle locandine poste fuori dall’esercizio commerciale. Stavolta tocca a TIM che ha affisso una locandina molto allettante pubblicizzando un servizio di internet illimitato a soli 14,90 euro al mese. Read the rest of this entry »

Whatsapp: ci sono divieti che tutti ignoriamo, eppure sono importanti

WhatsApp-

 

Usiamo Whatsapp con tanta disinvoltura e nel farlo siamo in ottima compagnia se solo consideriamo che nel mondo siamo più un miliardo di persone fra uomini e donne ad utilizzarlo. Eppure la ormai diffusissima app ha delle limitazioni e dei divieti che ignoriamo allegramente e che invece potrebbero costarci anche caro. Read the rest of this entry »

Equitalia addio: il dopo Equitalia? Ancora più nero!

renzi-equitalia

Chi non ricorda, fra i tanti proclami di Matteo Renzi, uno dei più recenti, “Entro la fine dell’ anno faremo il decreto che cambierà il nostro modo di concepire il rapporto tra fisco e cittadini. Confermo che entro l’anno bye bye Equitalia”. Con la chiusura di Equitalia, sbandierata così in pompa magna, qualcuno ha pensato non di certo di non dover più pagare le tasse, ma di avere un fisco più “amico”, meno aggressivo, più comprensivo stante oltretutto il momento storico negativo della nostra economia. Ma sarà davvero così? Read the rest of this entry »

Come ottenere il bonus acqua per le famiglie

acqua rubinetto

 

I meno abbienti avranno acqua scontata per uso domestico e agevolazioni per le morosità cui sono andati incontro. Ciò prenderà presto il via da due decreti attuativi, individuabili dal numero 211/2015 del Ministero dell’Ambiente. Read the rest of this entry »

Whatsapp: ecco le truffe che si annidano nel prezioso servizio

WhatsApp-hero

 

Chi rinuncerebbe volentieri a Whatsapp? Penso sarebbero in pochi visto l’enorme successo che ha ottenuto nel volgere di poco tempo quest’utile servizio. Eppure, sarà proprio per l’alto gradimento ottenuto da Whatsapp da parte degli utenti che accorrono sempre più numerosi ad iscriversi, che lo stesso servizio si è ben presto trasformato in un veicolo involontario di truffe a pioggia. Read the rest of this entry »

L’ ospite è come il pesce, dopo tre giorni puzza… E se puzza si può denunciarlo!

Blond woman holding a stinky fish isolated on white background

 

Chi non ricorda il famoso detto, l’ospite è come il pesce… dopo tre giorni puzza! Ma farà ancora meglio a ricordarlo chi con la scusa di farti una visita, passare qualche giorno con te in compagnia, di fatto mette le tende a casa tua e non si decide più ad andarsene. All’inizio i padroni di casa provano con vaghe allusioni magari borbottando il detto di cui sopra, poi si inventano mille impegni che li costringerebbero ad allontanarsi dal loro abituale luogo di soggiorno, ma niente, l’ospite è più ostinato di uno stoccafisso appena salato, immobile nella sua postazione a casa d’altri fino a quando un bel giorno, il padrone di casa che all’inizio era tanto ospitale, prende in mano la situazione e dice chiaramente all’ospite che non è più gradito in casa. Risultato, nessuno! La persona che avevamo invitato in casa o che si auto invitato a casa altrui, parente o amico che sia, resiste, resiste e resiste, promettendoci che andrà via, ma passano i giorni, le settimane fino a quando… Read the rest of this entry »

Dieselgate: la Volkswagen insiste con l’inganno dieselgate anche da noi!

Audi Q5 2.0 TDI

Pare sia servito a poco al Gruppo Volkswagen la botta di qualche mese fa e relativa maxi sanzione da parte degli uffici preposti per aver dichiarato emissioni inquinanti sulle macchine dall’azienda prodotta molto al di sopra del consentito. A quanto pare, l’inganno per i consumatori continua anche da noi. Read the rest of this entry »

Razzisti mai: piuttosto ci facciamo stuprare le nostre donne! La verità in questo video

clandestini in hotel

 

Circola un video su Internet di un extracomunitario africano che si autoriprende e ridendo e scherzando di fatto sintetizza tutto quanto sta avvenendo in Italia nell’ultimo periodo. Decine e decine di sbarchi alla settimana da parte di quelli che certi buonisti si ostinano a definire profughi che scappano dalle guerre ma che poi nei fatti si rivelano in altissima percentuale solo clandestini che non avrebbero nessun titolo né per venire da noi, né tanto meno per dissanguare le nostre già misere casse pubbliche. La cosa bizzarra del video è che l’africano non solo si prende beffa di noi, alludendo chiaramente alla nostra ormai nota idiozia, ma rivela una grande verità, fra un ah ah ah e un altro, di fatto stigmatizza bene come gli italiani e gli europei in generale, siamo troppo stupidi e deboli per rimandarli indietro e che preferiamo far stuprare le nostre donne, le nostre figlie dice lui, pur di non dar adito alla sola idea di poter essere considerati razzisti. Guardate il fastidioso video. Read the rest of this entry »

Vegani: arriva l’hamburger non di carne che piace anche a chi ama la carne

Hamburger

 

Arriva l‘hamburger che dovrebbe mettere d’accordo tutti, vegani, vegetariani e onnivori, l’hamburger di carne che non è fatto con la carne, eppure c’è chi giura che ha lo stesso sapore, la stessa fragranza, lo stesso odore di un hamburger tradizionale realizzato con la carne. Guardate il video che segue per vedere come viene confezionato.

Read the rest of this entry »

Allarme immigrazione: più della metà degli immigrati ha disturbi mentali anche gravi e pericolosi!

immigrati_-_immigrazione

 

Ultimamente gli attacchi terroristici stanno in qualche modo cambiando pelle, non soltanto fanatismo islamico, ma pare prendere corpo un’altra forma di terrorismo quella afferente allo stato mentale di chi attua azioni stragiste. L’abbiamo visto a Nizza, dove il conducente del TIR che ha ucciso più di 80 persone, agiva per conto dell’ISIS, ma in effetti pare avesse turbe mentali. L’abbiamo visto a Monaco, dove il ragazzino che ha fatto fuori tanti suoi coetanei era prima di tutto figlio di profughi ma fondamentalmente un disadattato, ergo un malato mentale e chissà quanti altri crimini si compiranno giustificandoli o per lo meno spiegandoli con quelle turbe psichiche di tanti giovani che vedono nell’atto terroristico una sorta di sfogo alle loro frustrazioni. Del resto a certa politica non par vero poter indorare l’amara pillola con le emergenze psichiatriche di tanti giovani e meno giovani extracomunitari che compiono crimini, come se in un certo senso quanto messo in atto non fosse un fatto voluto, ma ineluttabile, stante la condizione psichica degli autori delle stragi, così minata dalle loro disavventure personali e dunque facile preda di un fanatismo islamico serpeggiante. Read the rest of this entry »

Ecco la SIA: la mancetta del Governo per chi è disperato!

20081222- ROMA -SOI- ISTAT:  5,3% FAMIGLIE NON HA SOLDI PER IL CIBO  - Un anziano fruga tra i rifiuti del mercato di piazza S. Cosimato a Trastevere, oggi a Roma.   Secondo l'ultima indagine dell'Istat, a fine 2007 e' salito dal 4,2% al 5,3% il numero delle famiglie che ha dichiarato di avere avuto nel corso dell'anno ''momenti con insufficienti risorse per l'acquisto di cibo''. ANSA /GUIDO MONTANI/DEB

Povertà in Italia, il Governo pensa alle mancette

 

La povertà in Italia ha toccato livelli spaventosi dal dopoguerra in poi, in Italia sono milioni gli abitanti in stato di povertà assoluta e molti di più coloro che sono in stato di povertà relativa, con nostri connazionali costretti a vivere in auto per aver perso la casa, oppure affidandosi agli Enti caritatevoli per poter sopravvivere. Ebbene, in siffatte condizioni lo Stato cosa fa? Assicura appena 320 euro al mese a famiglia per un anno, con la promessa che possono diventare 400 euro in particolari condizioni. Read the rest of this entry »

Canone Rai in bolletta: ci si può fidare dei gestori che ci promettono di pagarcelo?

Canone-Rai

 

Il canone RAI impostoci ormai in bolletta è diventato per tanti gestori di luce e gas un’occasione per vendere più facilmente i propri prodotti invogliando i clienti a cambiare Compagnia e promettendo loro che in questo modo la bolletta sarà più leggera perché libera del canone RAI del quale, sempre a loro dire, si faranno carico essi stessi. Il mercato libero infatti promette un rimborso parziale o totale per coloro che hanno già pagato a fronte di un nuovo contratto di fornitura di servizio energetico, con la promessa anche che il prossimo anno la bolletta non peserà perché sgravata per sempre dall’odiosa tassa. Ma conviene cambiare gestore con la sola speranza di risparmiarsi le 100 euro di canone TV? Read the rest of this entry »

Canone Rai in bolletta: il solito casino all’italiana!

canone rai

 

Il solito casino all’italiana. Il canone Rai in bolletta, utenti esonerati dal pagamento in forza del fatto di possedere i requisiti per non doverlo pagare, oppure perché sprovvisti di televisore, si ritrovano il balzello nella bolletta della luce e alla fine, per non subire il distacco elettrico, devono pagarlo per forza o addirittura non sanno neanche che l’hanno pagato senza accorgersene!

Read the rest of this entry »

Caldo opprimente? Ecco quanta luce ti fa consumare il climatizzatore di casa

caldo opprimente

 

Il caldo è una condizione che in certi casi è necessario abbattere con ogni sistema. L’eccesso di caldo nelle case infatti, può anche essere pericoloso per quanti, anziani e malati, sottoposti a temperature elevate potrebbero patire disidratazioni a volte persino fatali. Ma senza giungere a queste estreme conseguenze, resta il fatto che le temperature alte, spesso accompagnate da alti tassi di umidità mal si sopportano e dunque si ricorre alla climatizzazione. Ma quanto ci costa il condizionatore di casa, al di là della spesa per acquistarlo, quanto ci costa in termini di energia elettrica consumata? Read the rest of this entry »

Vacanze al mare: riesci ad andarci con la famiglia o devi scegliere solo la spiaggia libera?

vacanza al mare

Forse c’è da stupirsi poco che gli italiani abbiano difficoltà ad andare in vacanza. Se solo si pensa agli ultimi dati riguardo la povertà degli italiani divulgati dall’Istat si comprende bene come sia difficile per molti connazionali dedicarsi un periodo di meritato riposo, ma c’è anche un altro dato che ci palesa bene le difficoltà che incontrano gli italiani nel concedersi un periodo di relax. I costi per una famiglia per una giornata al mare. Read the rest of this entry »

Ecco il televisore che allontana le zanzare lasciandovi in pace a guardare la TV

LG-Mosquito-Away-TV_a

 

Cosa c’è di più fastidioso di una sera d’estate davanti alla tv e la solita, fastidiosissima e sgradevolissima zanzara che ti ronza attorno, col suo ronzio che di solito ti leva il sonno la notte e la pace di sera. Per di più, se ci facciamo caso, il televisore, con la sua luce soffusa e cangiante le attira come le mosche al miele e le vediamo a volte danzare davanti lo schermo come a farsi beffa di noi. Possiamo fare tutto per eliminarle, dal classico giornale ripiegato a mo’ di mazza, agli zampironi, agli insetticidi volatili e pressurizzati che si sprigionano a cadenze regolari, ma sono pur sempre sostanze che si volatilizzano e che finiamo per respirare anche se i produttori ci rassicurano che per noi e per i nostri animali domestici sono innocui, sarà. Ma se invece ci liberassimo di questi odiosi insetti senza l’uso di repellenti e insetticidi? Magari… Avranno pensato a questo gli ingegneri della LG quando hanno progettato il loro televisore anti zanzare.

Read the rest of this entry »

Uno Smartphone niente male a soli 3 euro, possibile?

smartphone a 3 euro

 

Se vi offrissero uno smartphone con le seguenti caratteristiche: processore quad-core di 1,3 Ghz, Ram 1 Gigabyte, memoria interna 8 Giga, a sua volta espandibile mediante microSD, schermo 4 pollici e risoluzione dello schermo 960×540 pixel, proposto con videocamera posteriore da 8 megapixel e frontale da 3,2, Sistema operativo Android 5.1 Lollipop, quanto sareste disposti a pagarlo?
Read the rest of this entry »

Depilazione totale delle parti intime: ecco cosa può accadere

donne bikini

 

Che siamo un po’ inclini a seguire la moda, uniformati e coperti, ci sono pochi dubbi, che poi la moda si riveli un boomerang che mette a rischio persino la nostra salute forse ci importa altrettanto poco, salvo poi andare a frignare all’ospedale invocando l’aiuto dei sanitari. E quale è l’ultima moda che riguarda sopratutto le donne e in particolare le adolescenti? Raparsi, pardon, depilarsi a zero in prossimità delle parti intime, asportando tutti i peli della zona inguinale attorno alla vagina! Read the rest of this entry »

Autonoleggio: troppi inganni, troppi sotterfugi, interviene l’Antitrust

noleggio-auto

 

Chi di noi non è stato costretto o indotto, visto che a volte le promozioni sono davvero allettanti, a prendere un’auto a noleggio. E chi di noi non s’è accorto, una volta consegnata l’auto, che la bella offerta che sembrava ritagliata solo per noi e che ci assicurava che con qualche decina di euro al giorno, purché avessimo tenuto l’auto almeno un mese, s’è rivelata una sonora bastonata? Penso che molti di noi hanno avuto questa spiacevolissima sorpresa. Vuoi perché l’auto l’abbiamo restituita con un graffio, vuoi perché l’auto non l’abbiamo consegnata stracolma di carburante, tutto fa brodo pur di rifilarci qualche spesa aggiuntiva che finisce per vanificare ogni proposta allettante. Ma adesso le cose potrebbero cambiare. Read the rest of this entry »