Crea sito

Tim: l’offerta tanto conveniente da non essere vera!

tim store

 

Si potrebbe ritenere l’ennesimo specchietto per le allodole che troppo spesso le Compagnie telefoniche adottano per attrarre utenti all’interno dei loro negozi e una volta dentro magari indurli a sottoscrivere offerte ben diverse da quelle che si prospettavano nelle locandine poste fuori dall’esercizio commerciale. Stavolta tocca a TIM che ha affisso una locandina molto allettante pubblicizzando un servizio di internet illimitato a soli 14,90 euro al mese.

Troppo allettante avrà pensato qualcuno ma nel dubbio, perché non controllare di persona? E così è stato, ma appena varcata la soglia del negozio TIM ecco la sorpresa. Si la promozione è vera ma attenzione, solo se aggiungi nell’offerta obbligatoriamente l’offerta TIM SMART CASA, insomma un raggiro vero e proprio. Tutta materia per l’Antitrust dunque da parte delle Associazioni dei consumatori per porre fine a quella che sembra immediatamente una pubblicità ingannevole, visto che, a detta dell’Associazione, “Non sono solo 14,90 euro al mese per internet gratis e i clienti di Tim dovrebbero saperlo senza bisogno di chiedere ulteriori chiarimenti in negozio” dichiara Dino Cimaglia, Responsabile dell’area legale dell’Unione Nazionale Consumatori, annunciando la denuncia dell’associazione a Telecom per l’offerta “Tim Smart”.

Da ricordare che “TIM Smart Casa”, ossia la componente “casa voce” senza limiti a fissi e cellulari, oppure “TIM Smart Mobile” offre una SIM con 500 minuti di traffico voce e 3 GB mensili. Entrambe le offerte aggiuntive hanno un costo di 10,00 euro.

“A nostro avviso – afferma Cimaglia – la proposta accattivante apposta non a caso all’ingresso dei punti vendita avrebbe come fine esclusivo quello di invitare i consumatori ad entrare in negozio per poi scoprire che le offerte hanno costi decisamente maggiori rispetto a quanto pubblicizzato. Per questo motivo è urgente l’intervento dell’Antitrust per evitare che alcuni consumatori aderiscano all’offerta senza aver ben chiaro quanto dovranno pagare: inoltre, sembrerebbe che l’offerta proposta ai consumatori dai rivenditori abbia una durata di 12 mesi e decorso tale periodo, il servizio costerebbe 34,90 euro al mese: ben 20,00 euro in più rispetto al messaggio contenuto nella locandina!”

Insomma, il mercato delle telefonia è quanto mai popolato dai gestori che si fanno concorrenza molto spesso, anzi troppo spesso, almeno a giudicare dalle tante lamentele inviate all’Antitrust, in maniera davvero scorretta e cadono le braccia quando a fare certe azioni sono colossi commerciali dai quali ci si aspetterebbe come minimo trasparenza!

Giuliano

contatore

Be Sociable, Share!

Tags: , ,