Crea sito

Posts Tagged ‘sentenza’

L’ ospite è come il pesce, dopo tre giorni puzza… E se puzza si può denunciarlo!

martedì, agosto 2nd, 2016

Blond woman holding a stinky fish isolated on white background

 

Chi non ricorda il famoso detto, l’ospite è come il pesce… dopo tre giorni puzza! Ma farà ancora meglio a ricordarlo chi con la scusa di farti una visita, passare qualche giorno con te in compagnia, di fatto mette le tende a casa tua e non si decide più ad andarsene. All’inizio i padroni di casa provano con vaghe allusioni magari borbottando il detto di cui sopra, poi si inventano mille impegni che li costringerebbero ad allontanarsi dal loro abituale luogo di soggiorno, ma niente, l’ospite è più ostinato di uno stoccafisso appena salato, immobile nella sua postazione a casa d’altri fino a quando un bel giorno, il padrone di casa che all’inizio era tanto ospitale, prende in mano la situazione e dice chiaramente all’ospite che non è più gradito in casa. Risultato, nessuno! La persona che avevamo invitato in casa o che si auto invitato a casa altrui, parente o amico che sia, resiste, resiste e resiste, promettendoci che andrà via, ma passano i giorni, le settimane fino a quando… (altro…)

Pensione di invalidità: attenzione, la casa non fa reddito

sabato, aprile 7th, 2012

 

Fino adesso si era fatta confusione riguardo la possibilità di ottenere la pensione d’invalidità, ritenendo che uno dei motivi ostativi per tale ottenimento potesse essere rappresentato dalla casa di proprietà.

(altro…)

Truffati dai promotori: recente sentenza della Cassazione agevola i risarcimenti e condanna le banche

martedì, febbraio 28th, 2012

Se c’è una cosa che non tramonta mai è la truffa ai danni del cliente da parte di alcuni promotori finanziari scorretti. Eventi questi che si perpetrano con una certa frequenza e che sono destinati ad ingigantirsi nel tempo, via, via, che aumentano certi modelli distorti della nostra Società, compresa la smania del gioco d’azzardo che come una serpe insidiosa sta facendosi strada in molti, anche in chi è responsabile delle risorse economiche della gente e che per il ruolo detenuto dovrebbe essere impermeabile ad ogni sollecitazione esterna negativa, ma così spesso non è. Al cliente danneggiato occorrono allora delle risposte immediate e soprattutto sicure, chi dovrà risarcire il comportamento deviato del promotore finanziario?

 

(altro…)

Facebook: finire in galera a causa del noto social network

martedì, agosto 23rd, 2011

Incorre nel reato di peculato (art. 314 c.p.), il pubblico ufficiale o l’incaricato di un pubblico servizio, che, avendo per ragione del suo ufficio o servizio il possesso o comunque la disponibilita’ di denaro o di altra cosa mobile altrui, se ne appropria ed e’ punito con la reclusione da tre a dieci anni. Perchè parliamo di questo reato? perchè è l’accusa che ricadrebbe su cinque dipendenti pubblici scoperti in Internet a chattare, alcuni, a collegarsi su Facebook altri, a scaricare materiale pornografico altri ancora.

(altro…)

Corte di Cassazione: Anas responsabile per guardrail danneggiato

venerdì, aprile 29th, 2011

Chi pensa che guidando un mezzo in una pubblica strada non abbia diritto al risarcimento in caso di sinistro, per il solo fatto che il guardrail era danneggiato o pericoloso, si sbaglia e di grosso anche, in particolar modo da quando, un’apposita Sentenza della Corte di Cassazione, ha proprio leggiferato in tal senso.

(altro…)