Crea sito

Smartphone: e se quando si guasta chi lo aggiusta fa il “furbo”?

Gli smartphone si sono diffusi tra i consumatori in pochissimo tempo, fino quasi a rimpiazzare il tradizionale cellulare. Ma quanto costa riparare uno smartphone in caso di guasto? Altroconsumo ha condotto un’inchiesta su 34 centri assistenza (monomarca e plurimarca) tra Milano, Torino, Roma, Napoli, Bari e Palermo. L’Associazione ha chiesto informazioni sui tempi e costi di un intervento su due modelli di smartphone leggermente manomessi: è stata stesa della colla trasparente sui contatti della batteria, simulando così un piccolo guasto. Per riparare lo smartphone manomesso sarebbe bastato grattar via la colla dai contatti o (nella peggiore delle ipotesi) sostituire l’intera batteria. Il costo dell’intervento, quindi non avrebbe dovuto superare quello di una batteria nuova (circa 15 euro) e della manodopera (10 euro è una cifra adeguata per un intervento di pochi minuti). Invece alcuni centri assistenza sono arrivati a chiedere 80 euro. Rispetto al tempo necessario si è considerato addirittura accettabile un lavoro di 4-5 giorni (considerando che alcuni negozi hanno spedito il telefono all’assistenza ufficiale di marca). Alla fine i risultati sono stati pessimi: 2 centri non hanno riparato il guasto; 18 hanno “sparato” costi davvero elevati (anche 80 euro) o tempi di riparazione troppo lunghi (anche più di 30 giorni). Agenzia Help Consumatori
Be Sociable, Share!

Tags: ,