Crea sito

Cancellazione ipoteca: torna il notaio?

Un tempo dopo aver saldato un mutuo ipotecario per l’acquisto di una casa, restava da cancellare l’ipoteca, un ulteriore onere a carico del compratore visti i costi richiesti dal notaio per compiere l’operazione. Ci volle un Decreto apposito, il Decreto Legge n. 7 del 2007 previsto dal pacchetto Bersani che volle, giustamente, che l’ipoteca fosse cancellata in maniera del tutto automatica. Ma adesso c’è timore nei consumatori, dopo una denuncia del Centro Tutela Consumatori di Bolzano rappresentata dalla possibilità che torni in auge il notaio per il ripristino dell’antica procedura. Secondo il deputato del PD, "la nuova collocazione delle norme nell'ambito del Testo Unico Bancario potrebbe mettere in dubbio l'applicazione della procedura automatica di cancellazione delle ipoteche prevista originariamente dal decreto-legge n. 7 del 2007 per quanto riguarda i mutui immobiliari, con il rischio che un'interpretazione restrittiva di tale disciplina da parte delle banche e dell'Agenzia del territorio possa ripristinare, per tali mutui, l'obbligo dell'autentica notarile ai fini della cancellazione delle relative ipoteche". Il Governo ha riconosciuto i dubbi sollevati e si è impegnato a chiarire l'ambito oggettivo e soggettivo della norma. Giuliano Marchese Fonte: Help Consumatori
Be Sociable, Share!

Tags: , ,