Crea sito

Droga: lo Stato mantiene gli spacciatori negli hotel a 4 stelle!

spaccio-Droga-Piazza-Bellini_foto Panorama   Ormai è un mantra, scappano dalla guerra vanno accolti, come è stato accolto Dampha Lamin il cui vero nome è Sharif Lamin proveniente dal Gambia che il 4 dicembre 2014 ha chiesto asilo politico alla questura di Caserta e al quale è stato riconosciuto lo status di rifugiato e per questo è stato accolto, fin da allora, a spese degli italiani da una cooperativa del posto, con tutti i vantaggi previsti per i rifugiati. Read the rest of this entry »

Sanità: Undici milioni di italiani tagliati fuori dalle cure

sanità   Sono 11 milioni gli italiani che nel 2016 hanno rinunciato alle cure a causa di difficoltà economiche. Sempre più persone non sono in grado di accedere alle prestazioni di cui avrebbero bisogno (erano 9 milioni solo due anni fa): a sentire maggiormente il problema sono 2,4 milioni di anziani e 2,2 milioni di millennials, ossia coloro che sono nati tra gli anni ’80 e il 2000. A rivelare i dati, nel bel mezzo del Welfare Day 2016, è il Censis che ha realizzato lo studio “Dalla fotografia dell’evoluzione della sanità italiana alle soluzioni in campo” in collaborazione con Rbm.   Read the rest of this entry »

Immigrati: spazio soltanto per loro negli ospedali, italiani dimessi a forza!

pili-migranti2

Ovviamente non mancheranno quelli che esordiranno dicendo che la notizia è falsa o che, come minimo, è stata mal interpretata. Salvo poi scoprire che così facendo, piano, piano, passo dopo passo, stiamo finendo, con la complicità di una classe dirigente complice, nel baratro. Premesso ciò, ecco la notizia. Una circolare urgente di stamattina invitava i sanitari dei nosocomi sassaresi che essendo in prossimità dello sbarco di qualcosa come 198 uomini, 126 donne e 68 bambini migranti a Porto Torres, era necessario liberare, ovvero dimettere quanti più pazienti possibili per far posto a detti migranti. Read the rest of this entry »

Multe stradali: attenti alle multe svizzere, sono una truffa!

Suisse-Aigle-Police-1   Dopo la truffa delle finte multe stradali provenienti dalla Croazia, è arrivato un nuovo raggiro.“Molti cittadini italiani si sono visti recapitare a casa contravvenzioni emesse da un’improbabile Suisse Police. Targa e indirizzo risultano corrette, ma la multa (salata) in busta è falsa, scritta in inglese, e contiene imprecisioni circa il luogo in cui sarebbe avvenuta l’infrazione”, racconta l’avvocato Patrizia Polliotto, presidente del Comitato Regionale del Piemonte dell’Unione Nazionale Consumatori. Read the rest of this entry »

Pensioni: non paghi i debiti? Perdi la pensione!

Equitalia-espropriazioni   Fino a qualche tempo fa i pensionati possessori di una qualsiasi forma di pensione si sentivano tutelati rispetto a qualsiasi creditore in quanto il loro vitalizio, nella peggiore delle ipotesi era pignorabile solo in ragione di un quinto, il resto risultava sempre impignorabile. Ma da qualche tempo le cose sono profondamente cambiate! Read the rest of this entry »

Immigrazione: l’Italia affonda nella miseria e il malaffare si arricchisce con la complicità dello Stato!

poverta_minorile_bambini

Come fanno gli italiani a non vomitare, a non provare ribrezzo, schifo, orrore davanti ad una nazione che negli ultimi anni è tutta prona e genuflessa davanti all'accoglienza dei migranti, pronta a pagare 37 euro al giorno per ciascuno di loro e dagli 80 ai 140 euro per i minori non accompagnati per poi assistere a migranti scapestrati che rifiutano un centro d'accoglienza, a dir loro, inidoneo alle proprie esigenze, che dopo averlo devastato vengono collocati in un albergo a 4 stelle a Messina e questo è solo l'ennesimo caso. Non si pensa neanche lontanamente che tutto ciò stride vergognosamente, maledettamente contro il dato dell'ISTAT che registra come in Italia vi siano 2 milioni di bambini italiani che vivono in una condizione di povertà assoluta, una parte e di povertà relativa, l'altra? Quanti aiuti si potrebbero dare alle famiglie con solo la metà di quanto viene elargito ai migranti? Read the rest of this entry »

Povertà: ne esiste una ancora più grave, l’impossibilità di curarsi!

  povertà sanitaria La povertà sanitaria è una realtà. Significa che famiglie intere non possono permettersi cure sanitarie e acquisto di farmaci e che limitano quanto più possibile la spesa per curarsi. In Italia si contano oltre 400 mila persone che non possono comprare un farmaco, mentre quest’anno è aumentata la domanda di medicinali fatta dagli enti caritativi sostenuto dal Banco Farmaceutico. Proprio dall’Osservatorio sulla Donazione dei Farmaci del Banco Farmaceutico Onlus arrivano i numeri che fotografano una persistente povertà sanitaria e farmaceutica. Read the rest of this entry »

Ripresa? Ma state zitti! Gli stipendi sono fermi a 34 anni fa e i consumi mummificati!

Rapporto-SVIMEZ-2015   Dopo il crollo del fatturato dell’industria, registrato  dall’Istat, arriva un altro dato negativo: le vendita al dettaglio nel primo trimestre 2016 sono ferme (a marzo -0,6%). “Segnali che devono zittire una volta per tutte chi ancora parla di ripresa” commentano Federconsumatori e Adusbef. Ma c’è un altro dato che fa sobbalzare: l’aumento tendenziale delle retribuzioni contrattuali orarie dello 0,6% ad aprile è il più basso registrato dall’Istat in 34 anni di serie storiche, iniziate nel 1982. Read the rest of this entry »

Frodi alimentari: ecco come ci taroccano il vino

Prosecco-1

Il Prosecco è in assoluto il vino più taroccato: si possono trovare improbabili versioni di “Kressecco” o “Semisecco” prodotti in Germania ma anche un certo “Prosecco” che arriva dalla Russia. Per non parlare dei wine-kit che mescolano acqua e polveri e promettono addirittura di avere un buon vino italiano. Il business del vino spinge le frodi, che in un solo anno sono più che raddoppiate arrivando al 150% in più del valore di vini e alcolici sequestrati perché contraffatti, adulterati o falsificati. Read the rest of this entry »

Piatti pronti: costano di più e inquinano molto

piatti_pronti

Il tempo è denaro, una volta si diceva, ormai di denaro ne abbiamo poco e di tempo anche, allora c'è qualche cosa che non va nell'aumento del consumo di piatti pronti, dai surgelati alle verdure che sono aumentati del 10% in 10 anni e, addirittura, il cui consumo in qualche caso è persino triplicato, nonostante la crisi. La cosa che non va è riferita al tempo ed al contempo al denaro. Il tempo non è più denaro, ma come coi soldi, ne abbiamo sempre meno. Read the rest of this entry »

Banche ed Equitalia: se il debito è esiguo rispetto al bene posseduto, niente ipoteca

Equitalia (1)   Il 70% delle ipoteche giudiziali derivanti da decreti ingiuntivi di banche, ma, anche di Equitalia potrebbe essere messa in discussione a seguito della sentenza della Corte di Cassazione che dichiara illegittima l’ipoteca “se supera di un terzo il valore del bene pignorato”. Con questa sentenza(n.6533- Sez. III Civile), la Corte interviene dunque contro l’eccessiva iscrizione di ipoteca da parte dei creditori.Il giudizio della Corte, depositato il 5 aprile 2016, richiama i principi contenuti nell’art. 2875 c.c. e va a disciplinare il limite del valore ipotecabile in eccesso rispetto ai crediti iscritti. Si apre così la possibilità di richiedere un risarcimento danni. Read the rest of this entry »

Tonno Mareblu: lascia il mare vuoto come questo scaffale!

  GLCatania05 GLCatania06 Questo weekend centinaia di volontari di Greenpeace sono entrati in azione nei supermercati di Catania e altre 25 città italiane per protestare contro il tonno in scatola Mareblu, in gran parte pescato con metodi non sostenibili. Read the rest of this entry »

Pressione alta? Forse mangi troppe patate

patate   Patate lesse, patatine fritte, purè di patate, gratin di patate e chi più ne ha più ne metta. Che le patate facciano gola agli italiani non è un mistero, forse è meno noto il fatto che l'eccesso di patate nella nostra dieta fa male, molto male, al punto da farci andare incontro, nel tempo, a gravi problemi di natura cardiovascolare e non solo. Read the rest of this entry »

Sparatoria alla Casa Bianca

whitehouse2-593x443   Un uomo si sarebbe intrufolato alla Casa Bianca e avrebbe provato a penetrare le fitte maglie della sicurezza. Read the rest of this entry »

Marco Pannella: è ancora possibile sostenere la liberalizzazione delle droghe leggere?

Marco-Pannella  e droghe libere   Ieri Marco Pannella ci ha lasciati e ricordando il leader dei radicali fautore di tante battaglie sulla libertà dell'individuo, non possiamo non ricordare una delle sue ossessioni, la liberalizzazione del mercato delle droghe leggere. In tanti si sono chiesti se fosse giusto o sbagliato mettere sul libero mercato a prezzi calmierati ad esempio la marijuana partendo dal presupposto che trattasi di droga innocua ed al contempo, al pari di come si fa con le sigarette, se fumate in assenza di non fumatori, alla fine drogarsi è un fatto privato e non pubblico. Come dire se vuoi fare male alla tua salute liberissimo di farlo purché non arrechi danno al prossimo. Ma siamo sicuri che fumare cannabis non faccia male alla salute e siamo così certi che drogarsi non è un fatto solo privato ma si rischia di mettere a rischio anche gli altri? Read the rest of this entry »

Auto guasta? Meglio il meccanico o il concessionario? Il parere di Altroconsumo

Auto-in-panne

Quando abbiamo l’auto in panne o dobbiamo fare semplicemente la revisione andiamo dal concessionario o nell’autofficina sotto casa? La differenza potrebbe essere sia nel prezzo sia nella prestazione. Altroconsumo ha raccolto le storie di 70mila soci provenienti da 5 paesi (Italia, Belgio, Francia, Portogallo e Spagna), misurando il loro grado di soddisfazione. Uno su 4 non è soddisfatto del lavoro del meccanico. La cosa più importante per il cliente è la trasparenza nell’informazione sul servizio. Read the rest of this entry »

Sanità: tagliano le esenzioni e gli italiani non potranno più curarsi

tiket sanitari   Con il taglio delle esenzioni è a rischio la salute degli italiani. Ancora più a rischio di quanto non lo sia stata finora, se si considera che l’alto costo di ticket e prestazioni sanitarie o le liste di attesa troppo lunghe di fatto portano molti a rinunciare alle cure mediche. In quanti? Read the rest of this entry »

Bollo auto: ecco come aumenterebbero i carburanti

pompa-benzina_0

Tra accise ed iva, un automobilista italiano paga all’erario un conto di 656 euro l’anno, in decisa crescita rispetto al 2011 (quando il fisco chiedeva ‘solo’ 547 euro) e che potrebbe lievitare ancora: se il progetto di abolire il bollo auto istituendo al suo posto una nuova maxi-accisa dovesse passare, l’esborso salirebbe a circa 785 euro. Un aumento di 129 euro rispetto ad oggi. È quanto ha calcolato l’ufficio economico di Faib Confesercenti, associazione di gestori della distribuzione carburanti. Read the rest of this entry »

Tutor: multe non valide, ecco come difendersi

tutor stradali

Dal momento che la società utilizzatrice dei tutor autostradali “Autostrade tech” risulterebbe non avere l’autorizzazione ministeriale, Asso-consum invita tutti i cittadini che abbiano ricevuto contravvenzioni elevate a mezzo dello strumento di controllo elettronico della velocità a contattare l’associazione. Le loro multe potrebbero essere nulle. Read the rest of this entry »

Volkswagen: nuova denuncia, alcuni modelli consumano 1 litro di olio ogni mille chilometri

volkswagen Alcune auto del gruppo Volkswagen consumano troppo olio, fino a un litro ogni 1000 kilometri. E questo, oltre che pesare sulle tasche degli automobilisti, provoca danni ai cilindri e perfino al motore che può ingripparsi e richiedere una riparazione anche di 10mila euro. A denunciarlo è l’associazione dei consumatori belga Test d’Achats che sta ricevendo diverse segnalazioni per i modelli VW, Seat, Skoda e Audi con motori TFSI e TSI costruiti tra il 2008 e il 2012. L’Associazione mette a disposizione un modulo per le segnalazioni. Read the rest of this entry »

Selfie in sala operatoria: abitudine dannosa e lesiva per il paziente

  Ma è possibile che alcuni medici, impegnati magari in un intervento chirurgico o in una delicata operazione di rianimazione di un paziente non trovano meglio da fare che scattarsi dei selfie durante o dopo l'atto professionale? Cosa vogliono dimostrare, oppure, che tipo di disturbo della personalità hanno al punto da dover palesare al “mondo” la loro frustrazione? Read the rest of this entry »

Diete: attenti a queste sostanze dimagranti

diete   Controlli dei Nas su più di 800 farmacie e su oltre 70 studi medici per contrastare la preparazione di sostanze dimagranti vietate, con principi attivi (come la pseudoefedrina o la fluoxetina) utilizzati in preparazioni a scopo dimagrante. Fra l’altro sono prodotti sprovvisti anche di foglietto illustrativo. Questa l’operazione condotta nelle ultime settimane dal Comando Carabinieri per la Tutela della salute, che ha intensificato i controlli finalizzati a verificare il rispetto dei divieti di prescrivere e di allestire preparazioni magistrali contenenti principi attivi utilizzati a scopo dimagrante. Read the rest of this entry »

Microcar: chi ha detto che non inquinano

microcar mitshubishi

Nuovo dieselgate: ad ammettere ufficialmente di aver effettuato “impropriamente test sulle emissioni sui consumi di carburante per presentare tassi migliori di quelli attualmente realizzati” è il colosso giapponese Mitsubishi. Lo scandalo riguarda più di 600mila mini car, in particolare i modelli eK Wagon e eK Space (157mila unità), e Dayz e Dayz Roox (468mila unità), prodotti dalla casa nipponica ma forniti alla Nissan dal giugno 2013. Read the rest of this entry »

Fare figli? Roba da ricchi!

ESSERE-FIGLI

Quanto costa crescere un figlio dalla nascita ai diciotto anni? Meglio non farsi questa domanda se non si vuole arrivare alla conclusione che un bimbo può essere un lusso. O forse, decisamente meglio porsi il quesito di fronte alle tante dichiarazioni di intenti che vorrebbero tutelare la famiglia, salvo poi non attuare le misure necessarie per difenderla – a partire da interventi concreti su un welfare carente e scadente.Federconsumatori ha tentato di stimare le spese ed è giunta alla conclusione che da zero a 18 anni servono in media 170 mila euro. Read the rest of this entry »

Salute: ecco perchè la nostra è a rischio

visita

Con il taglio delle esenzioni è a rischio la salute degli italiani. Ancora più a rischio di quanto non lo sia stata finora, se si considera che l’alto costo di ticket e prestazioni sanitarie o le liste di attesa troppo lunghe di fatto portano molti a rinunciare alle cure mediche. In quanti? Già oggi, denuncia l’Adoc, il 7% circa degli italiani non si fa visitare perché il costo della prestazione è troppo elevato, mentre solo 4 consumatori su 10 fanno visite regolari dal dentista. “Una situazione che sta iniziando a farsi drammatica per la cura della salute, con il rischio che il recente taglio delle esenzioni su 203 prestazioni la aggravi ulteriormente”, afferma l’associazione. Read the rest of this entry »

Pellicce: Armani dice addio!

MILAN, ITALY - FEBRUARY 21: A model walks the runway during the Emporio Armani show as part of Milan Fashion Week Womenswear Autumn/Winter 2014 on February 21, 2014 in Milan, Italy. (Photo by Vittorio Zunino Celotto/Getty Images) Armani rinuncia alle pellicce. A partire della stagione autunno-inverno 2016/2017 tutte le proposte del gruppo saranno “fur free”, con collezioni prive di pellicce animali. L’annuncio del Re della moda, fatto in collaborazione con la Fur Free Alliance (coalizione internazionale di oltre 40 organizzazioni per la protezione degli animali) rappresenta di certo una svolta verso un’alta moda etica e rispettosa dei diritti degli animali. Impegnandosi in una politica che non usa pellicce, dice la Fur Free Alliance, “Armani si aggiunge agli altri marchi di fascia alta – come Hugo Boss , Tommy Hilfiger , Calvin Klein e Stella McCartney – e riconosce le preoccupazioni etiche di una nuova generazione di consumatori di moda”. Read the rest of this entry »

Olio di Palma: ma siamo così certi che sia dannoso?

olio di palma   Quali effetti derivano dall’uso dell’olio di palma come ingrediente alimentare? A cercare di fare il punto della situazione un recente parere elaborato dall’Istituto superiore di sanità. Scrive l’Istituto superiore di sanità: “Nel contesto di un regime dietetico vario e bilanciato, comprendente alimenti naturalmente contenenti acidi grassi saturi (carne, latticini, uova), occorre ribadire la necessità di contenere il consumo di alimenti apportatori di elevate quantità di grassi saturi i quali, nelle stime di assunzione formulate nel presente parere, appaiono moderatamente in eccesso nella dieta delle fasce più giovani della popolazione italiana”. Queste le conclusioni cui giunge l’ISS nel documento, elaborato su richiesta del Ministero della Salute. Read the rest of this entry »

Telesselling: non disturbare

teleselling Parola d’ordine: #nondisturbarmi. Perché le telefonate arrivano a ogni ora del giorno e della sera, con la promessa di contratti vantaggiosi solo sulla carta o con offerte promozionali di ogni tipo ma con un’unica costante: nessuna richiesta da parte del consumatore, che spesso si sente letteralmente aggredito da un teleselling selvaggio che viola la sua privacy. Per questo l’Unione Nazionale Consumatori ha deciso di lanciare una petizione e di chiedere una riforma del sistema del call center che passi anche attraverso il potenziamento del Registro delle Opposizioni e una maggiore responsabilità fra aziende e operatori di call center. Read the rest of this entry »

Acqua alcalina ionizzata: che bufala!

acqua_pura_alcalina_ionizzata Ormai la bufala dell’acqua alcalina ionizzata, presentata come la panacea di tutti i mali, è stata svelata da più fronti: non ci sono prove scientifiche di effetti benefici su malattie cardiovascolari, diabete, ipertensione eccetera. Lo ha confermato di recente l’ennesima multa per pratica commerciale scorretta inflitta da Antitrust a due società che vendono apparecchi per la produzione domestica di acqua alcalinizzata. Altroconsumo ribadisce: l’alcalinizzazione dell’acqua, operata da questi apparecchi, non è un processo definitivo e irreversibile. Read the rest of this entry »

Salute: per gli italiani curarsi è diventato un lusso!

farmacia   La povertà sanitaria è una realtà. Significa che famiglie intere non possono permettersi cure sanitarie e acquisto di farmaci e che limitano quanto più possibile la spesa per curarsi. In Italia si contano oltre 400 mila persone che non possono comprare un farmaco, mentre quest’anno è aumentata la domanda di medicinali fatta dagli enti caritativi sostenuto dal Banco Farmaceutico. Proprio dall’Osservatorio sulla Donazione dei Farmaci del Banco Farmaceutico Onlus arrivano i numeri che fotografano una persistente povertà sanitaria e farmaceutica. Read the rest of this entry »